FASIKA, la Pasqua in Etiopia

FASIKA

 

Viaggio evento in occasione della Pasqua in Etiopia

 

Dal 12 al 25 Aprile 2020

 

Su richiesta estensione ai colori del Dallol - Dancalia

 

 

VIAGGIO NATURALISTICO E CULTURALE

GUIDA LOCALE ESPERTA PARLANTE ITALIANO

 

  • IMPEGNO MEDIO
  • VIAGGIO VIA TERRA A MEZZO BUS CON DUE VOLI DOMESTICI
  • DURATA 14 GIORNI
  • VIAGGIO CULTURALE NEGLI ALTOPIANI DEL NORD
  • SU RICHIESTA - VISITA AI COLORI DEL DALLOL
  • GUIDA LOCALE ESPERTA PARLANTE ITALIANO 
  • CON ACCOMPAGNATORE DALL'ITALIA DA 10 PARTECIPANTI

 

UN VIAGGIO RIVOLTO A… Viaggiatori esperti, che cercano l’approfondimento culturale e il contatto con le antiche culture e la natura incontaminata. Questo richiede spirito di adattamento e pazienza per qualche faticoso trasferimento. E’ necessario informarsi sullo stile di viaggio prima di partire e per affrontare in modo consapevole e corretto.

 

EMOZIONI… Un tuffo nella storia e nelle tradizioni dell’antica Etiopia, visitando chiese castelli e palazzi che narrano una millenaria cultura. Le chiese del Tigrai, le steli di Axum, le isole e i monasteri del lago Tana, e Lalibela la Gerusalemme d’Africa con le sue undici meravigliose chiese monolitiche scavate nella roccia. Il tragitto sarà costellato da visioni di meravigliosi campi fioriti, coltivati da contadini che lavorano la terra in modo arcaico e cieli dove la luce diurna dal color cobalto farà da contraltare alla notte buia costellata di stelle. Caratteristica importante sarà l’incontro con le persone del luogo, con i villaggi in bilico sulle montagne, con i tanti pellegrini in cammino. Visiteremo i mercati pieni di colore e di profumi e ci confonderemo con figure avvolte nei loro shamma e gabi bianchi accompagnati dal loro dula, bastone in legno da passeggio. Qui potremo distinguere diverse etnie: Ahmara, Tigrini, Oromo; popoli fortemente radicati nella loro cultura cristiana.

 

FASIKA

Fasika: la Pasqua etiope che andremo a vivere avrà come scenario la “Gerusalemme d’Africa” Lalibela. Le meravigliose chiese e la sacralità del luogo amplieranno le emozioni del viaggiatore e provocheranno grandi silenzi interiori. L’atmosfera sarà mistica, i suoni e le danze faranno da cornice al vostro incontro con la cristianità primitiva d’Etiopia. La gente locale con la sua fede e la innata accoglienza vi faranno sentire parte del battito di questo paese.

 

PROGRAMMA DI VIAGGIO

FB = PENSIONE COMPLETA

 

1° giorno: Dom 12 aprile 2020 Italia - Roma Fiumicino (FCO)

Partenza da Milano Roma Fiumicino per Addis Abeba. Pernottamento a bordo.

 

2° giorno: Lun 13 aprile Addis Abeba (visita della città)

Arrivo all’aeroporto Bole International di Addis Abeba. Procedure di sbarco. Arrivo e accoglienza all’uscita dell’aeroporto da parte della nostra guida. Visita alla capitale. Visita al Museo Nazionale ed ai reperti dell’epoca Axumita oltre che alla celeberrima “Lucy” ed al Museo Etnografico all’interno della casa che fu dell’Imperatore Haile Selassie dove sono esposti oggetti delle varie etnie ed oggetti di culto locali. Visita alla Chiesa della Santissima Trinità, Ndà Selassiè. Cena e pernottamento.

 

3° giorno: Mar 14 aprile Addis Abeba – (1°Volo domestico) - Axum (visita)

In prima mattina volo su Axum. Inizio delle visite. Axum, città nella regione del Tigray famosa per la mitica Regina di Saba, è considerata da tutti gli etiopi “Città Santa” da dove nacque il cristianesimo, nel III sec. D.C. Axum occupa un’importante posizione nella storia d’Etiopia. Inizio delle visite con il Parco delle Stele con i famosi e misteriosi obelischi. A seguire i reperti storici sono la tomba del re Kaleb e di suo figlio re Gebre-Mesken. Visita di quello che si dice fosse il Castello della Regina di Saba. Tempo a disposizione, o visita l’indomani, alla Cattedrale di Nostra Signora Maria di Sion ed al Museo di Axum con reperti e croci e paramenti antichi. Vedremo dall’esterno la Chiesa Santa Maria di Tsion dallo straordinario interesse che suscita nell’immaginario collettivo dei visitatori in quanto gli etiopi affermano contenere la mitica ARCA dell’ALLEANZA. Chiesa non accessibile a nessuno se non al monaco che la custodisce. Axum è patrimonio dell’UNESCO.

 

4° giorno: Mer 15 aprile Axum – Adigrat

Completamento delle visite e partenza. Intera giornata di viaggio dedicata al trasferimento nella regione del Tigray, la regione più a nord dell’Etiopia. In questo tragitto si potranno osservare le particolari case in stile Tigray la cui unicità consiste nell’essere interamente costruite con blocchi di roccia, dalle fondamenta al soffitto. Sosta a Yeha e visita al tempio della Luna. La parte più antica rappresenta un’importante testimonianza della civiltà precristiana etiopica risalente al V secolo A.C. Le rovine consentono di distinguere un grande ambiente di forma oblunga delineato da enormi blocchi di roccia. Nell’attigua costruzione, edificata in periodi successivi, è stato allestito un piccolo e simpatico museo dove vi sono raccolti molti antichi manoscritti, corone, croci e altri tesori unici nella storia d’Etiopia. Durante il tragitto transiteremo per Adua (Adwa in tigrino) famosa per la celebre battaglia e la conseguente liberazione dalla colonizzazione italiana. Arrivo ad Adigrat.

Ps: in questa notte dormiremo in un “Eco Lodge sostenibile” inserito in un progetto locale di collocazione lavorativa per la comunità del luogo. Pagina facebook: @AgoroLodge *

 

5° giorno: Gio 16 aprile Adigrat – (visita alle Chiese del Tigray) - Macallè

Giornata dedicata alla visita delle chiese rupestri, scolpite nelle pareti rocciose o in grotte preesistenti. Siamo in un meraviglioso plateau di roccia rossa, quasi lunare e meditativo. Consigliamo la visita alle Chiese di Adi Kesho o in alternativa Abune Petros e di Wukro Chercos. Questi gioielli architettonici sorgono nascosti fra le montagne, spesso raggiungibili dopo camminate attraverso aridi e rocciosi paesaggi. La Chiesa di Medhane Alem Adi Kesho non è di semplice accesso non presenta affreschi ma è una delle più antiche e grandi di Gheralta. La Chiesa di Abune Petros presenta invece dei bellissimi dipinti. A seguire la Chiesa di Wukro Chirkos chiesa di tipo axumita dove i meravigliosi dipinti purtroppo sono stati rovinati da un incendio. Al termine della giornata arriveremo al Lodge per la cena e pernottamento.

 

6° giorno: Ven 17 aprile Macallè - Gheralta - Macallè

Siamo a Gheralta nome del plateau di roccia rossa disteso in alto a nord-est di Wekro e a sud del Tembien. Possiede una delle tre prime chiese scavate nella roccia d’Etiopia. Solamente un terzo delle 150 Chiese e oltre sono state scoperte. Grazie ai loro complicati accessi, le chiese sono state per lungo tempo intoccate. Molte di queste vennero alla luce nel XIV sec. Questi gioielli architettonici sorgono nascosti fra le montagne, spesso raggiungibili dopo camminate attraverso aridi e rocciosi paesaggi.

Durante il tragitto visita alle Chiese di Abhraha e Atsheha e Ndà Selassié. Abhraha e Atsheha è di facile raggiungimento ed è la Chiesa dedicata al Re Esana ed a suo fratello che divulgarono per primi il cristianesimo nel paese.  I dipinti sono in ottime condizioni anche se fatti in epoca più recente (XVII° - XVIII° Sec.). Raggiungeremo  Mariam Papasiti (Maryam Papaseit) chiesa semi monolitica dai preziosi dipinti. Cena e pernottamento in hotel a Macallè.

 

EXTRA supplemento non compreso / In alternativa e su richiesta:

Macallè - visita Dallol (Amhed Ela) – Macallè

Partenza verso le 5 del mattino. Visita alla Chiesa di Mariam Papasiti. Arrivo al Dallol, uno dei punti più bassi del continente con circa -116 metri di dislivello sul livello del mare.  Potremmo ammirare queste formazioni geologiche in vasche naturali con bordi di cristalli, contenenti sale, zolfo e soda. Queste creano colori che dal giallo sfociano al verde e regalano uno spettacolo unico ed abbagliante. Oltre ai pozzi acidi potremmo ammirare le grotte di sale. Al termine della visita osserveremo i portatori del sale che preparano e tagliano le barre a mano con metodi arcaici. Pranzo al sacco. Rientro a Macallè e visita alle Chiese di Ndà Selassie e Abhraha e Atsheha. FB

 

7° giorno: Sab 18 aprile Macallè – Lalibela / Sabato Santo Veglia pasquale

Intensa giornata di viaggio dedicata al trasferimento dal Tigray la regione più a nord dell’Etiopia alla regione Amhara. Durante il tragitto, sono previste varie soste paesaggistiche, ed alcune visite a villaggi tipici. Visiteremo la bellissima Chiesa “Genet Mariam”. Questa chiesa è molto particolare in quanto ha la forma tipica delle Chiese di Lalibela ed i disegni tipici del Tigray. Gli affreschi sono dipinti direttamente sulla roccia. L’ultima parte del tragitto per Lalibela è particolarmente bella dal punto di vista naturalistico e per gli splendidi paesaggi.

In tarda serata parteciperemo ad una parte della lunga notte di veglia in attesa della Pasqua. In occasione di Fasika, la Pasqua etiope, tutte le città ed i villaggi si riuniscono per una celebrazione ed una veglia che dura otto ore. Questa atmosfera verrà resa magica con delle particolari candele che ognuno dei presenti illuminerà per tutta la durata. Celebrazione particolarmente toccante e suggestiva. Questa fede ancestrale è rimasta immutata nel tempo e viverla è rara magia.

 

8° giorno: Dom 19 aprile Lalibela (antica Roha) – Ottava Meraviglia del Mondo (visita alle Chiese) FASIKA Pasqua etiope

Visita alle Chiese nella roccia di Lalibela. Questo complesso di undici chiese rupestri è stato costruito, come dice la leggenda, con l’aiuto degli angeli o, come raccontano alcune cronache etiopiche, con l’aiuto di operai provenienti dall’Egitto coordinati dalla grande conoscenza di raffinate tecniche costruttive degli architetti del tempo. Vennero scavate nella roccia undici chiese monolitiche congiunte con gallerie, tunnel, passaggi anch’essi scavati nel ventre della terra. L’atmosfera e la bellezza del sito ne fanno un’esperienza unica ed intensa, quasi mistica. Lalibela è patrimonio mondiale dell’UNESCO. In questa speciale giornata le famiglie si riuniscono nelle case per il pranzo pasquale. Durante le visite potremmo vedere ed assistere a cerimonie e canti accompagnati da tamburi e sistri dei monaci e preti presenti.

 

9° giorno: Lun 20 aprile Lalibela (antica Roha) – Chiese nei dintorni 

Partenza per la visita alla Chiesa di Yemrehanna Kristos. Chiesa nella roccia con particolari decori a porte e finestre, di chiara matrice e stile axumita. Si ipotizza sia dell’XI o XII secolo. Gli alti dipinti murali all’interno sono considerati i più antichi dell’Etiopia. All’interno vi è una seconda struttura che fu la residenza del Negus Yemrehanna Kristos. A seguire Nakuto La’ab. Questa chiesa è un piccolo gioiello in quanto è stata ricavata all’interno di una roccia caratterizzata da stalattiti dai quali scende perennemente dell’acqua ritenuta santa e raccolta in acquasantiere in pietra usate per le benedizioni e battesimi. Il gentile sacerdote ci farà vedere preziosi manoscritti, antiche corone e croci alcune risalenti all’epoca della dinastia imperiale Zagwe.

 

10° giorno: Mar 21 aprile Lalibela – Gondar  

Partenza per un’intensa giornata dedicata allo spostamento attraversando la terra degli Amhara. Lasceremo l’altopiano percorrendo questa strada di meravigliose colline, montagne aspre e discese mozzafiato e utilizzando la “strada cinese” con dei meravigliosi e rilassanti saliscendi alternati a passaggi con panorami vari ma sempre di una bellezza disarmante. Siamo in una delle strade più grandi e percorribili del nord Etiopia pur essendo sempre in alta quota. Arrivo in serata a Gondar.

 

11° giorno: Mer 22 Aprile Gondar (la Camelot africana)

Gondar, questa incredibile città medioevale africana, fu fondata dal re Fasiladas (Fasil) nel 1635 D.C. e fu capitale d’Etiopia per ben 250 anni. E’ situata su di una collina ai piedi delle Montagne del Simien. Visita alle rovine dei castelli, gli unici in Africa. Poi alla piscina reale di Fasiladas, interamente scavata nella roccia e di seguito ammireremo la Chiesa di Debre Berhan Silasie, Chiesa edificata da Eyasu I, nipote del re fondatore. Gli affreschi di questa Chiesa (in particolar modo i dipinti angelici del soffitto) rappresentano uno dei più significativi esempi dell’arte figurativa etiopica. Gondar è stata dichiarata dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’Umanità

 

12° giorno: Gio 23 Aprile Gondar - Gorgora - (tutta la traversata del lago via barca) Lago Tana - Bahar Dar

Da Gondar trasferimento a Gorgora sulle sponde del Lago Tana. Qui lasceremo il nostro mezzo per proseguire in barca. Giornata dedicata all’attraversamento del lago. Avremo circa 7 ore di navigazione. Pranzo al sacco. Visita all’isola di Dek con la Chiesa di Narga Selassie. Raggiungeremo la penisola di Zeghie dove visiteremo i Monasteri di Azwa Mariam ed Ura Kidane Mehret. Saremo immersi in una meravigliosa vegetazione con piante di caffè selvatico e simpatiche scimmiette sugli alberi. All’interno dei Monasteri potremo osservare delle meravigliose serie pittoriche di scene bibliche e di vita dei Santi locali. Queste chiese sono particolari per essere state costruite con una forma circolare che determina una costante temperatura fresca all’interno e conferisce al tempo stesso una particolare resistenza del tetto in paglia e legno in caso d’incendio. L’atmosfera e la sacralità del Lago renderanno speciale questa giornata. Arrivati a Bahar Dar riprenderemo il mezzo per raggiungere l’hotel.

 

13° giorno: Ven 24 Aprile Bahar Dar – (2° volo domestico) – Addis Abeba

Volo domestico per Addis Abeba. Camera di cortesia. Possibilità di relax o di dedicarsi allo shopping. In serata cena tradizionale con musiche e balli. Trasferimento all’aeroporto Internazionale per il rientro in Italia.

 

14° giorno: Sab 25 Aprile 2020 Italia - Roma Fiumicino

Pernottamento a bordo. Arrivo all’aeroporto di Roma Fiumicino.

 

Fine del viaggio e dei servizi Fasika, la Pasqua in Etiopia

 

Quota di partecipazione in camera doppia:

 

€ 3.190,00 a persona

 

Su base 10 partecipanti

 

Supplementi COMPRESI:

✤ Quota d’iscrizione € 100

✤ Polizza Base T.O. Medico e Bagaglio (massimali € 10.000 e € 1.000)

 

Supplementi ESCLUSI:

✤ Tasse aeroportuali volo internazionale € 260,04 al 14.08.2019; indicative e da riconfermarsi solo al momento dell’emissione del biglietto

✤ Polizza Assicurazione Integrativa € 50 (massimali € 50.000)

✤ Polizza Annullamento Viaggio da € 161

✤ Supplemento camera singola € 250

✤ Supplemento Visita ai colori del Dallol € 150

 

Durata e tipologia viaggio:

✤ Durata 14 giorni, 11 notti + CAMERA DI CORTESIA ultimo giorno

✤ Pernottamento hotel o lodge

 

Documenti obbligatori:

✤ Documento indispensabile passaporto con validità di almeno sei mesi dalla data di partenza del viaggio

 

Vaccinazioni obbligatorie:

✤ Nessuna

 

Voli indicativi con Ethiopian Airlines con partenza Da Roma Fco

  • ET 737 V 12APR 7 FCOADD HK1     2355 0645+1 350 E 0 S
  • ET 128 H 14APR 2 ADDAXU HK1     0740 0910   DH8 E 0 S
  • ET 147 H 24APR 5 BJRADD HK      2000 2105   DH8 E 0 S
  • ET 702 K 24APR 5 ADDFCO HK1     2315 0445

 

Da Milano o avvicinamento da altri aeroporti su richiesta / quotazione a parte

 

Alberghi previsti durante il tour:

  • Addis Abeba: Nexus Hotel o similare
  • Axum: Sabean Hotel o similare
  • Adigrat: Agoro Lodge* (progetto di integrazione ed aiuto a livello locale)
  • Macallè: Axum Hotel
  • Lalibela: Panoramic View Hotel o Harbe Hotel
  • Gondar: Taye Hotel o similare
  • Bahar Dar: Homeland o similare

 


LA QUOTA COMPRENDE

     

  • Volo internazionale in classe economica
  • Voli domestici
  • Sistemazione in camere doppie, hotel come da programma
  • Guida locale esperta in lingua italiana
  • Drivers qualificati, autorizzati e con esperienza
  • Ingressi a tutti i siti indicati da programma
  • Pensione completa dalla cena del primo gg. alla cena dell’ultimo gg.
  • Acqua ai pasti e durante il tour
  • Quotazione confermata a partire da 8 partecipanti
  • Accompagnatore dall’Italia a partire da 10 partecipanti
  • Camera di cortesia ultimo giorno ad Addis Abeba
  • Assicurazione medico + bagaglio (spese massimali € 10.000 + € 1.000)
  • Quota d’iscrizione

 

LA QUOTA NON COMPRENDE

 

  • Tasse d’ingresso U$D/€ 50 da pagarsi in aeroporto all’arrivo (possibilità di visto on line https://www.evisa.gov.et/#/home)
  • Tasse aeroportuali definibili solo al momento dell’emissione dei biglietti e eventuali adeguamenti carburante 
  • Avvicinamento dagli altri aeroporti
  • Assicurazione Spese Mediche Integrative (massimali fino a € 50.000)
  • Assicurazione Annullamento Viaggio
  • Visita- estensione colori del Dallol
  • Mance, extra personali, mance per foto-video e personale, lavanderia
  • Camera singola
  • Bibite analcoliche, alcoliche
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

 

NOTIZIE UTILI PER IL VOSTRO VIAGGIO IN ETIOPIA

 

VACCINAZIONI E PRECAUZIONI SANITARIE: non ci sono vaccinazioni obbligatorie: sono consigliate le vaccinazioni per la Febbre Gialla e l’antitetanica oltre alla profilassi Antimalarica nelle zone del bassopiano. Gli ospedali si trovano solo nelle maggiori località. È necessario portare con sé la scorta dei medicinali che vengono assunti regolarmente, o di cui si prevede l’uso. Si consiglia la vaccinazione antitetanica che ha valore di 10 anni. Consigliamo inoltre di rivolgersi sempre ad un Centro di Medicina dei Viaggi USL.  È consigliabile una assicurazione medica, che preveda anche il rimpatrio in caso di emergenza sanitaria.

 

AVVERTENZE DI VIAGGIO: il viaggio in Etiopia presenta diverse problematiche dovute alla mancanza di preparazione del Paese nell’accogliere un turismo che è ancora agli albori. La carenza in alcune strutture alberghiere sia per la parte organizzativa che igienica e la scarsa manutenzione, fanno risultare il tour difficile per il comune viaggiatore (ad esempio può capitare di non avere acqua corrente e a volte acqua calda). Negli alberghi il personale è molto disponibile ma con tempi e modalità diverse dalle abitudini occidentali. Nelle strutture alberghiere mancano quasi sempre gli ascensori. Segnaliamo che al di fuori della capitale, gli alberghi sono mediocri ed alcuni basici. Il cibo normalmente è di buona qualità anche se noi consigliamo alimenti solo cotti e frutta con la buccia. Sconsigliamo bevande sfuse (succhi già preparati ed allungati a volte con acqua o ghiaccio non potabile). Oltre a questi consigli avvertiamo che in alcuni tratti le strade sono di difficile percorrenza e che il chilometraggio non rappresenta la nostra percezione di durata del tragitto (es: km 200 = ore 6 su alcuni tratti). Sconsigliamo il viaggio a chi non presenta spirito di adattabilità, buone condizioni di salute e a chi crede di fare una “vacanza” di altro tipo. L’Etiopia è uno dei paesi più poveri al mondo.

 

NOTA: alcune modeste variazioni potranno essere realizzate dall’organizzazione, se ritenuto necessario e nell’interesse del gruppo per ragioni tecnico operative. Segnaliamo che a volte le prenotazioni degli alberghi già confermate in Italia nella “lista hotel”, potrebbero subire variazioni in quanto il Governo si riserva in caso di meeting o conferenze di occupare la struttura a prescindere delle prenotazioni fatte. Questo può avvenire anche in caso di festività in quanto gli alberghi potrebbero fare overbooking e non garantire la prenotazione confermata in Italia. In ogni caso verrà sostituita la prenotazione con pernottamenti disponibili in zone adiacenti. Non è garantita in questo caso la stessa categoria confermata in Italia.

Date partenze già fissate

dal 12/04/2020 al 25/04/2020 (14 gg)

(acconto a persona €1000)  X persone

Prenota data
Richiedi subito ulteriori informazioni, compila il modulo e sarai ricontattato al più presto:
Nominativo Città
Telefono Email
Note
 
Inserisci il codice di controllo che appare nell'immagine sotto
CAPTCHA Image icon right
  * Ho letto e accetto la Privacy Policy